E va bene, chissà quante volte ci siamo sentite dire: impossibile che abbiate solo tre stelle! Ci avete voluto lodare, e noi ci siamo imbrodate!

Dopo un percorso fatto di corse e rincorse, e di questioni burocratiche cha a volte parevano insormontabili, finalmente siamo riuscite nell’impresa: ci è stata assegnata una stella in più e oggi siamo un albergo a quattro stelle!

La classificazione di un albergo viene ritenuta uno dei parametri di valutazione più diretti per quanto riguarda la sua qualità. In realtà, a un’analisi più attenta non è proprio vero che ad un maggior numero di stelle corrisponda un livello di qualità più alta: per esempio capita – e non raramente – che un albergo classificato “di lusso” cinquant’anni fa mantenga ancora la stessa dicitura solo perché nessuno nel corso degli anni ha effettivamente verificato se il suddetto hotel mantenesse gli standard richiesti nel tempo. Per noi invece era il contrario: abbiamo voluto dare il massimo dall’inizio del progetto sotto tutti i punti di vista, dalla ristrutturazione portata avanti utilizzando materiali e mobili di alto livello, ai servizi, e alle materie prime e gli ingredienti utilizzati per preparate i manicaretti per i nostri clienti.

Ce l’abbiamo messa davvero tutta ed era giusto che il nostro impegno fosse riconosciuto anche dalle autorità. Ed eccoci qui: siamo felici, quindi, di aver raggiunto questa quarta stella senza modificarci, senza smussarci per rientrare in dei parametri vuoti e impersonali. Siamo rimaste quelle che siamo, con tutti i nostri pregi e difetti, ci siamo proposte per quello che valiamo, cercando di mostrare anche agli altri il nostro potenziale, ed è successa una cosa magica: anche la burocrazia l’ha capito, che un Albergo Diffuso non potrà mai essere giudicato sulla stessa linea di un normale albergo perché ha caratteristiche intrinseche nel tipo di ospitalità che lo rendono unico e speciale.

E poi diciamolo: noi, di normale, abbiamo poco! Quando il messaggio è forte, non ci sono sordi: credete in voi stessi a prescindere da chi è davanti a voi per giudicare, perché quando la passione è grande, si sente! Siamo fieri di questo traguardo? Come non esserlo!!! E una bottiglia per festeggiare l’abbiamo già stappata! Alla vostra, alla nostra: salute!