Quando la mattina a colazione ci ritroviamo a chiacchierare con i nostri clienti al Relais, so che nel novantanove per cento dei casi la fatidica domanda sarà: “cosa potremmo fare oggi?”
Non sempre è facile dare consigli perché c’è chi ama il mare, chi la montagna, chi la natura vasta e incontaminata, o ancora “le cose buone” o il lato più selvaggio di questa nostra terra.
Ma fortunatamente noi siamo in Liguria, e in Liguria ci sono luoghi per tutti i gusti.
In inverno si può partire all’avventura ciaspolando nella neve, fare una passeggiata lungo il mare e godersi un caffè in spiaggia. In estate, puoi fare lunghe nuotate al mattino, e rinfrescarti il pomeriggio in qualche laghetto fresco di montagna.
Il tutto, in un’ora di tempo al massimo.
Ma quali sono i nostri luoghi del cuore? Gli “imperdibili”, quelli che devono essere visitati per poter dire di aver visto la vera Liguria di Ponente? Eccoli qui, li abbiamo raccolti in una lista per voi:

  1. Bussana Vecchia
    Bussana Vecchia è un borgo difficile da descrivere a parole per via della sua unicità. Distrutto da un terremoto a fine Ottocento, venne ricostruito in parte negli anni Cinquanta da artisti italiani e stranieri che ivi si stabilirono. Ancora oggi ospita una comunità internazionale di artisti che hanno trasformato questo villaggio medievale in un vero e proprio unicum della nostra regione, conosciuto ormai ai più come “il paese degli artisti”.
  2. Cervo
    Amo chiamarla “La Sesta Terra”. Certo, non immaginatevi i colori e l’identica architettura delle nostre famosissime Cinque Terre, ma certamente il piccolo villaggio di Cervo può darvi lo stesso brivido se deciderete di avventurarvi tra le sue strade raccolte, costellate di botteghe, artigiani e piccoli bar. Consiglio da locals: se vi va di fare un tuffo o di bere un cocktail con una vista mozzafiato, non perdetevi il Porteghetto Beach Bar!
  3. Porto Maurizio
    La parte ovest di Imperia, Porto Maurizio, è una gemma della nostra Liguria: rilassanti passeggiate lungo tutto il litorale, i piccoli quartieri abitati dai pescatori sul mare come la Foce, il Prino e la Marina, la collina del Parasio che sovrasta la città con il magnifico e imponente monastero di clausura di Santa Chiara. Assolutamente da non perdere.
  4. Finalborgo
    Sì, vi costerà un tragitto di circa 40 minuti, ma ne varrà la pena. Finalborgo è un luogo che riuscirà a incantarvi dal primo momento in cui varcherete le sue mura. Ogni volta che vi faccio ritorno, spenderei l’intera mattinata a vagabondare per i suoi carruggi senza meta finendo poi sempre a gustarmi lo stesso piatto di ravioli fatti in casa dall’Osteria I Torchietti: una garanzia.
  5. Valloria
    Voglia d’arte ma la giornata è troppo bella per rinchiudersi in qualche museo? Nessun problema, c’è Valloria, il paese delle porte dipinte! Fatevi un bel giro tra le viuzze per apprezzare la maestria di 150 artisti, ciascuno dei quali si è occupato di dare vita a una porta qualsiasi di questo paese…rendendolo molto, molto colorato!